Arezzo Wave 1999 – esposizioni

Continua anche nell’edizione di Arezzo Wave 1998 il “Flea Market”, mercatino diventato parte integrante del Festival, che conserverà questa denominazione anche nelle odierne edizioni.

“L’amante dello shopping più alternativo potrà nel Flea Market del Main Stage, trovare l’abito orientale tanto cercato, i prodotti naturali del terzo mondo e tanto ancora sia per la vanità esteriore sia per l’arricchimento interiore.”

Per chi cerca la sua dimensione più profonda trova nell’alto della tribuna del Main Stage,Oasi della Consapevolezza”(shiatsu): un angolo per chi, senza scomporsi più di tanto, e cullato dai decibels del main stage, può sperimentare un massaggio shiatsu a cura dell’Accademia Italiana di Shiatsu, fiori di bach, cristalloterapia, numerologia, carta del cielo, massaggio tui – na, lettura Karmica dei tarocchi, scoperta del nome del proprio angelo, e ancora reiki e aurasoma…

Sempre sulla tribuna del Main Stage il “Labirinto delle vanità”: acconciature di capelli, tatuaggi di henné, abiti di creta, body painting,