LELIO BONACCORSO

Lelio Bonaccorso nasce a Messina 1982 ed è fumettista, illustratore ed insegnante presso la Scuola del Fumetto di Palermo e di Messina. Realizza nel 2009 insieme allo sceneggiatore Marco Rizzo,  “Peppino Impastato un giullare contro la mafia ” ( BeccoGiallo, Ankama, Sylvester ), fumetto che vince il ” Premio Satira ” Forte dei Marmi 2009, il ” Premio Giancarlo Siani ” a Napoli nel 2009 , il ” Premio Boscarato ” come miglior sceneggiatura.

Nel 2011 pubblica “Gli ultimi giorni di Marco Pantani “ ( Rizzoli-Lizard , Sylvester ) , ” Primo ” ( Edizioni BD ), ” Que Viva el Che Guevara ”  ( Becco Giallo; Panini – Spagna ), ” Gli Arancini di Montalbano ” di Camilleri ( Gazzetta dello Sport) sceneggiati da Marco Rizzo;  Nel 2012 disegna nella serie ” Fear itself the homefront ” ( Marvel ) e ” The Unxeptable ” ( DC-Vertigo ) . Nel 2012 pubblica ” L’invasione degli scarafaggi, la mafia spiegata ai bambini” sceneggiato da Marco Rizzo, ( Beccogiallo ) e per il Festival  internazionale del fumetto di Lione rappresenta l’Italia in  ‘Webtrip ‘, fumetto europeo ambientando una storia tra Messina e Palermo. Tra il 2013 e il 2014 disegna tre storie brevi edite sulla ” Lettura ” del Corriere della Sera. Nel 2014 pubblica ” Jan Karski l’uomo che scoprì l’ Olocausto ” (Rizzoli -Lizard, Steinkis, Alteir ) sceneggiato da Marco Rizzo, ” 419 African Mafia ” (Ankama Editions). I suoi lavori sono stati pubblicati oltreché in Italia anche in: Spagna, Francia, Olanda, Belgio, Usa, Canada, America Latina, Polonia. Con la ” Triskelion Film Company ” di cui è uno dei fondatori, collabora su prodotti cinematografici tra cui: “Giostra serie web “, il videoclip ” U Piscispada “.

sito web:
sito
Facebook